Al momento stai visualizzando A tu per tu con.. “Francesco Casalnuovo”
  • Tempo di lettura:4 minuti di lettura

Torna l’appuntamento del giovedì con i protagonisti della stagione sportiva rossoblù. La cura dei portieri è stata affidata ai sapienti guantoni di Francesco Casalnuovo, giovane preparatore, ma solo sulla carta di identità. La sua esperienza, preparazione e passione rappresentano un valore aggiunto per lo staff tecnico guidato da mister Antonio Finamore:

“Questi primi mesi con l’Elettra sono stati molto positivi . Ho trovato un ottimo ambiente dove poter lavorare al meglio. La società , molto presente, non ci ha fatto mancare niente. Sono contento, qui a Marconia si sta bene”

racconta Francesco Casalnuovo.

Quanto è importante il ruolo del portiere e quali sono le principali innovazioni nei metodi di allenamento?

Il ruolo del portiere è molto cambiato nel tempo, deve essere bravo nel difendere la porta e lo spazio e abile nel giocare con la squadra in fase di possesso . Il portiere è un giocatore completo: in allenamento curiamo tutti gli aspetti di tecnica e tattica che riguardano il ruolo, prestando attenzione anche all’ aspetto fisico . Il nostro riferimento principale è la partita: tutto ciò che succede nella gara viene ricreato, con esercitazioni specifiche, nelle sedute di allenamento. Il portiere deve vivere in allenamento le situazioni della gara e trovare autonomamente le giuste soluzioni. Noi allenatori dei portieri, secondo me , dobbiamo essere bravi a proporre le giuste esercitazioni per valorizzare i ragazzi , senza dare subito tutte le soluzioni ma accompagnare i portieri a risolvere autonomamente i vari problemi . Un grande supporto ci viene fornito dai video: riprendere le gare e gli allenamenti ci consente di lavorare sui particolari e migliorare anche i più piccoli dettagli.

Che livello hanno raggiunto i portieri rossoblu e com’è il rapporto tra loro?

Il gruppo portieri del Marconia è molto affittato. I ragazzi lavorano con grande impegno, cercando sempre di migliorarsi. Marino l’ avevo già allenato nel Real Metapontino . Qui a Marconia l’ ho trovato molto motivato e voglioso di raggiungere la migliore condizione per poter dare il massimo. È un ragazzo fantastico ed ha la mentalità del professionista. Perez, invece, l’ho conosciuto quest’ anno, è un valido estremo difensore e un bravissimo ragazzo, nonché un lavoratore instancabile. In questi mesi è migliorato moltissimo dal punto di vista tecnico e tattico. Il gruppo si completa con i due under Margarita e Fiorenza, ragazzi educati che si allenano con attenzione e costanza seguendo i consigli dei due compagni più esperti e le mie indicazioni. Stanno crescendo e sono sicuro che miglioreranno sempre di più. Tra loro c’è un bel rapporto di rispetto e stima: stiamo lavorando molto bene e di questo sono davvero soddisfatto.

Più in generale, come valuti il livello dei portieri nel campionato di Eccellenza in corso?

Nel campionato ci sono tanti ottimi portieri e il livello è molto alto. Sono contento nel constatare ciò perché dimostra che in Basilicata lavoriamo bene con i portieri e sappiamo come allenare i nostri numeri 1.