Al momento stai visualizzando A tu per tu con.. “Salvatore Borraccia”
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura

Appuntamento speciale per la rubrica settimanale “A Tu per Tu” con i protagonisti della stagione sportiva dell’Elettra Marconia.
È l’uomo più appassionato dei colori rossoblù, prima ultras, poi patron dell’Elettra Marconia, un cuore caldo e pieno di amore verso la sua creatura. Protagonista di una cavalcata trionfale, dalla Seconda Categoria al secondo posto nel campionato di Eccellenza, Salvatore Borraccia continua ad alimentare la crescita del calcio nella comunità di Marconia.

Presidente, si avvicina la partita clou del primo mese di campionato: quali sono le tue sensazioni?

“Domenica attendiamo un Francavilla capolista, squadra di grande tradizione, con numerosi campionati di Serie D e retrocesso lo scorso anno, capace già in questa stagione di allestire una rosa di alto livello proprio per tornare nella quarta serie nazionale. Da parte nostra c’è il massimo rispetto, siamo pronti e impazienti di giocare questa partita. Credo sia una sfida che genera entusiasmo, non solo nel gruppo giocatori, ma in tutto l’ambiente”.

Come valuti questo inizio di stagione? Quali e quanti possono essere i margini di crescita della squadra?

Reputo positivo l’inizio di stagione, al di là della sfortunata eliminazione ai rigori in Coppa Italia: abbiamo disputato un ottimo campionato, raccogliendo qualche punto in meno rispetto ai meriti. Sotto l’aspetto del gioco, la squadra ha fornito ottime prestazioni. I margini di crescita sono ancora notevoli: il direttore sportivo ha costruito una rosa valida che, essendo rinnovata all’80%, potrà migliorare ancor di più di partita in partita”.

In questi anni quanto è cresciuta la società Elettra Marconia?

“La società ha svolto un lavoro egregio in questi anni: siamo un sodalizio giovane, in sette anni siamo arrivati a contendere l’accesso alla Serie D, a sfiorare la vittoria della Coppa Italia, a giocare una finale play-off. Quest’anno, in piena continuità, siamo stati in grado di costruire una rosa di tutto rispetto che può competere per i piani alti della competizione”.

Un messaggio ai tanti tifosi rossoblù in vista di Marconia-Francavilla.

“Alla gente di Marconia vorrei dire che la partita di domenica rappresenta un’occasione importante per dimostrare tutta la vicinanza alla squadra: una numerosa presenza allo stadio sarebbe il giusto coronamento agli sforzi della società e della squadra. In settimana abbiamo dato vita ad un’iniziativa di coinvolgimento delle scuole del territorio, invitandoli ad assistere gratuitamente alla partita. L’auspicio è che l’invito possa essere accolto e che lo stadio si trasformi in una bolgia di ragazzi, famiglie e appassionati in festa. Lo sport è soprattutto questo”.