Al momento stai visualizzando Elettra Marconia, pari prezioso a Pomarico in chiave play-off
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura

Esce indenne dalla trasferta di Pomarico un’Elettra Marconia dallo spirito battagliero: sulla collina materana, i rossoblu impattano 1-1 contro i biancazzurri, autentica bestia nera degli ultimi due anni. Al vantaggio iniziale dei padroni di casa ha risposto quasi immediatamente il solito Martinez, freddo a trasformare un penalty. Marconia anche sfortunato, con un palo clamoroso centrato da Basile a pochi minuti dalla fine del primo tempo. Il punto di Pomarico tiene l’Elettra Marconia in quinta posizione, a sole due lunghezze dal Lavello e a quattro punti dal Città dei Sassi Matera: le ultime quattro gare di campionato saranno, dunque, fondamentali per ottenere il pass per i play-off. A fine gara mister Antonio Finamore ha commentato positivamente l’esito della sfida:

“Ottima prova della squadra su un campo difficile, proibitivo per il Marconia nelle ultime stagioni. Abbiamo reagito alle difficoltà della vigilia con una grande prestazione di tutti i ragazzi. Siamo arrivati corti alla sfida odierna a causa di squalifiche e indisponibilità, ma non si è per nulla notato nonostante alcuni abbiano dovuto giocare in ruoli inediti. Il carattere della squadra è venuto fuori gia’ nei primissimi minuti di gara, quando, per una disattenzione, abbiamo concesso una ripartenza fatale. È la loro migliore qualità e sono stati bravi a sfruttare l’occasione per andare in vantaggio. Ma non abbiamo subíto il colpo e ci siamo ributtati avanti per pareggiare. Martinez si è procurato e poi realizzato il rigore del pari. Una grande stagione la sua. Da lì abbiamo avuto occasioni per passare avanti: la più nitida è capitata sui piedi di Basile che, con una splendida giocata, si è liberato e ha colpito il palo interno con la palla che prima di uscire ha viaggiato sulla linea di porta. Per questo ragazzo che in ogni gara dà l’anima, purtroppo è mancato finora quel pizzico di fortuna per raccogliere i frutti del suo impegno.
Il secondo tempo e’ stato interpretato con la stessa intensità: abbiamo avuto altre occasioni per andare in vantaggio senza sfruttarle.
Ci è mancata lucidità nell’ultima parte della gara, fattore da attribuire ai tre impegni ravvicinati che abbiamo dovuto sostenere nell’ultima settimana. Queste condizioni impreziosiscono ancor di più la prestazione offerta dal gruppo e ci permettono di portare a casa un risultato positivo, tenendo a distanza la nostra inseguitrice e continuando nel nostro percorso. Era uno scontro diretto fuori casa su di un campo difficile dal quale tiriamo un risultato utile. Ora le ultime quattro giornate saranno da vivere al massimo per staccare il pass per i playoff in un campionato combattutissimo in vetta, come non si vedeva da diversi anni.
Basti pensare che è ancora in bilico e che, rispetto all’ultimo torneo, alla stessa giornata di ieri il Rotonda vinceva matematicamente il campionato con cinque giornate di anticipo, dopo aver girato il girone d’andata da secondo”.