Al momento stai visualizzando Ferrandina si conferma fortino inespugnabile. L’Elettra perde 3-1
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura

Parte col piede sbagliato il 2024 dell’Elettra Marconia che, all’esordio nel nuovo anno, cade a Ferrandina sotto i colpi degli aragonesi, vittoriosi con il punteggio di 3-1. Partita condotta in grande stile dai rossoblù di casa, sospinti da un “Santa Maria” ricolmo di entusiasmo che si conferma fortino inespugnabile per qualsiasi avversario. Sul fronte jonico, l’Elettra non ha fornito la miglior prestazione, mancando di corsa e dinamismo e soffrendo oltremisura l’ottima organizzazione di gioco dei ferrandinesi. Eppure nella prima frazione le due squadre finiscono per equivalersi, con l’Elettra che sfiora il gol al 18’ con Martinez, ma l’attaccante manca l’appuntamento con il tap-in nel cuore dell’area avversaria. Il Ferrandina punta sulla velocità dei suoi esterni offensivi e, proprio da un intervento difensivo impreciso del Marconia, si materializza il vantaggio aragonese, griffato da Asare che corregge in rete la corta respinta della retroguardia ospite. Nella ripresa l’Elettra naufraga in appena cinque minuti, punta in due circostanze da Aguirre e Dametti che mettono la parola fine al match. Nota di merito per l’attaccante ferrandinese doc Fausto Dametti che ha festeggiato la centocinquantesima marcatura con la maglia della sua città. A nulla vale la rete della bandiera nel finale, i rossoblù di Finamore, nonostante il K.O., restano in zona play-off, in attesa di riscattare la prima sconfitta del 2024, magari già domenica prossima, quando al “Michetti” arriverà il quotato San Cataldo.