Al momento stai visualizzando Un grande Marconia ferma la corsa della Capolista
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura

Un Marconia solido e granitico strappa un punto alla capolista Francavilla e riapre la corsa lucana alla Serie D. Non è bastato agli uomini di Lazic ritrovare un “Fittipaldi” rigenerato dai recenti lavori e neanche la superiorità numerica per oltre un tempo (espulso Bertea) hanno favorito i primi della classe, messi alle corde da un’Elettra con una mentalità da leader che ha saputo soffrire nei momenti chiave del match, mancando in alcune situazioni l’incredibile colpo del K.O. Tra le chance colossali non sfruttate dagli jonici tre contropiedi potenzialmente letali e una clamorosa traversa colpita da capitan Casale. Al termine della gara mister Finamore è raggiante per quanto mostrato dai suoi sul rettangolo verde di Francavilla:

“Abbiamo interpretato una prestazione di grande livello contro la prima della classe, in trasferta. Sapevamo che bisognava soffrire per contenere la loro qualità e rimanere in partita, nonostante un’ora in inferiorità numerica: la prova dei ragazzi è stata una notevole risposta.
Nel finale avremmo potuto addirittura vincerla, con una traversa ed una occasione fallita a porta vuota e con il loro portiere fuori area, ma sarebbe stato onestamente troppo.
Consapevoli dei nostri mezzi, avevamo preparato la gara con il controllo degli spazi in zona rifinitura, facendogli salire la difesa per aprirci la profondità alle loro spalle, e l’avevamo incanalata bene con alcune ripartenze non sfruttate al meglio. Poi l’espulsione al 40′ di Bertea ci ha complicato i piani, ma non ci siamo scomposti, mostrando l’atteggiamento da squadra solida e mettendoci più corsa. Ed alla fine si recrimina per non aver sfruttato le occasioni create. Per tutte le volte che siamo rimasti beffati noi, se per una volta fosse accaduto il contrario, non sarebbe stato uno scandalo, anche se il risultato più giusto è quello effettivamente maturato.
Faccio un grande plauso a tutti per quanto visto in campo, ricordando che non c’è tempo per recuperare.
Ora subito in campo a Brienza per questa settimana impegnativa, nella quale recupereremo la gara non disputata per neve”.